KiteSurf-Italia.com il Kitesurfing in Italia
la comunità italiana del kitesurf
cosa serve e dove fare il kitesurf in italia

Kitesurf e Kite surfing

Il Kitesurf o più correttamente il Kitesurfing è lo sport acquatico che più sta crescendo al mondo. Non si tratta del windsurf né del wakeboard, non parliamo del surf da onda né di powerkiting. Il kitesurf è la fusione di tutte queste discipline e sarà lo sport estremo acquatico di tendenza del presente e del futuro.

Il kitesurf ha iniziato a farsi conoscere dal 1999 sopratutto grazie ai francesi e agli hawaiani, da allora le poche centinaia di pionieri sono diventati milioni di praticanti kitesurfer che con i kite colorano i cieli di qualunque spiaggia nel mondo.

Il Kitesurf usa la potenza del vento come propulsore. Il vento viene catturato dal Kite, in italiano aquilone, che viene controllato dal kitesurfer con una barra collegata al kite da due o quattro linee, corde lunghe circa 30 metri.
Le tavole usate per il kitesurfing in principio erano quelle del wakeboard. Oggi si hanno due tipi di tavole: quelle simili al wakeboard e le tavole direzionali più vicine al surf da onda. Vi sono in realtà altri tipi di tavole da kitesurfing ma meno comuni o comunque non così diverse dalle tavole da wakeboard o direzionali.

Le caratteristiche del kitesur che hanno contribuito a renderlo lo sport d'acqua più affascinante e più trendy non sono molte ma tutte fondamentali:

il Kitesurf non è difficile da imparare, meno del windsurf o del surf da onda

il kite, l'aquilone ha una notevole componente di trazione verticale. Ciò vuol dire che oltre a permettere di viaggiare ad alta velocità sull'acqua come si farebbe con il wakeboarding trainati da un motoscafo da mille cavalli, i salti che si possono fare sono infiniti ... si può letteralmente spiccare il volo risucchiati nella stratosfera sopra le teste di tutti.

L'attrezzatura da kitesurfing non è ingombrante ed è trasportabile facilmente nel bagagliaio della macchina. Dite addio a porta tavole da surf sul tetto della vostra auto e ai mille accessori del windsurf (albero, boma, prolunghe, pinnette, ...). Il kite da kitesurf si ripiega in una sacca, in uno zainetto porta kite relativamente piccolo. La tavola non è ingombrante, sopratutto le tavole da kitesurfing tipo tavola da wakeboard. Le linee (non chiamiamole corde o funi)si arrotolano sulla barra di controllo (kitesurfing bar) e questo è tutto.

Le ali, o kite o acquiloni (chiamateli come vi pare ma non vele che sono quelle del windsurf o della barca a vela) hanno metrature differenti, un po’ come le vele da windsurf ma a differenza di quest'ultimo non è necessario portarsi dietro una veleria intera e spendere un sacco di soldi. Spesso con due kite riuscite a coprire la stragrande maggioranze delle condizioni di vento e praticare il kitesurfing senza problemi.

Visita le altre pagine per informazioni più approfondite, per video e foto da togliere il fiato. Visita la nuova guida alle scuole di kite surf


Kitesurf Bookmarks!